Legamento D’Amore Appia

Questa scheda è stata visualizzata 97 volte
Legamento D’Amore Appia
User Rating: 5 (1 votes)

Il  legamento  d’amore Appia  (o legature d’amore) é un  rituale magico attraverso i quali una persona costringe un’altra a farsi pensare, desiderare o addirittura amare. si tratta di incantesimi costrittivi, detti anche legamenti impositivi, e pertanto molto affini al concetto di magia nera. per magia nera, infatti, non si intendono solo riti distruttivi, ma ogni rito magico con scopi puramente egoistici. attraverso un legame d’amore si vuole piegare la volontà di un’altra persona alla propria e dunque si compie un atto di magia nera.   i legami d’amore funzionano davvero? i legami d’amore funzionano solo se ci credi veramente. può sembrare una risposta banale, ma è la verità. fare un legame d’amore significa creare un ponte astrale tra noi e la persona che vogliamo legare a noi. la forza dei ponti astrali si fonda sui nostri pensieri, consci o subconsci e che pertanto dobbiamo imparare a plasmare e controllare, nel momento stesso in cui dubitiamo dell’efficacia del legame d’amore viene meno il ponte astrale e quindi il rituale diventa nullo.detto questo, non basta accendere una candela o recitare una formula magica, ma bisogna credere fermamente in ciò che si sta facendo. solo a quel punto, candele e formule saranno i fondamenti simbolici attraverso i quali costruire il ponte astrale tra noi e il nostro oggetto del desiderio

Legamento d’amore Appia

come si lancia un legame d’amore Appia prima di qualunque rituale, d’amore e non, è bene farsi un bagno caldo. l’acqua calda allieva la tensione sia fisica che mentale, purifica il corpo e consente di entrare nella giusta condizione psicofisica. solitamente per il rituale si traccia un cerchio magico. dimentica i cerchi magici complessi riportati negli antichi grimori (quelli sono evocatori). delinea lo spazio operativo e concentrati fortemente prima di recitare le formule magiche. anche se non comprendi il significato letterale della formula, devi credere fermamente nelle parole che stai pronunciando e recitarle con autorevolezza. allontana pensieri negativi e nefasti ed abbandonati a pensieri voluttuosi, romantici e passionali. durante tutto l’incantesimo, visualizza l’immagine della persona desiderata e nient’altro. infine, è bene attenersi scrupolosamente alle indicazioni riportate. ogni parola, luogo ed oggetto ha un significato simbolico preciso e una diversa attività sul piano astrale. quando fare un legame d’amore la prima raccomandazione è quella di scegliere con la massima attenzione la date e il giorno in cui compiere il rituale del legame d’amore. un errore può avere come conseguenza il fallimento del rituale e nel caso di fatture d’amore può avere gravi ripercussioni su chi esegue il rituale.  legamenti d’amore: a chi rivolgersi?!

Legamento d’amore Appia

se hai bisogno di un legamento d’amore Appia fatto da uno dei medium più famosi nel panorama italiano, affidati alla consulenza di un medium  è possibile contattare  anche tramite whatsapp (clicca sull’immagine per iniziare a chattare):  per questo legame d’amore ti occorrono:  un indumento della persona desiderata (se possibile non lavato) un tuo indumento (non lavato)  ago e filo rosso  foglie secche di rosa  foglie secche di verben matita, fobici e pennarello nero  un laccio di un tuo paio di scarpe  un pezzo di stoffa rossa il rituale: disegna su un cartoncino una figura umana e ritagliala.  una la figura come cartamodello e ritaglia due volte il tessuto dell’indumento della persona desiderata: una per la parte anteriore e una per la parte posteriore del feticcio. cuci le due parti con ago e filo rosso lasciando aperta la testa per poterla poi imbottire. riempi la bambola di stoffe con le foglie secchi e cuci la testa. ripeti la stessa operazione usando il tuo indumento per creare un’altra bambola che rappresenterà te.

Tel: 0645548090

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*